DIFETTI VISIVI

L’occhio normale o emmetrope è in grado di mettere perfettamente a fuoco le immagini nel punto centrale della retina, detta fovea della regione maculare. Questa zona ha la massima capacità visiva e la sua integrità permette di percepire i particolari delle immagini correttamente focalizzate. Quindi per avere una vista normale (10 decimi e più) è necessario che l’occhio sia emmetrope e che la retina sia sana.

Con il termine “difetto visivo” o di refrazione si indica l’incapacità dell’occhio (detto ametrope) di mettere a fuoco le immagini che si trovano sul suo asse visivo.

Nella Miopia le immagini vanno a fuoco davanti retina , nell’Ipermetropia dietro la retina e nell’ Astigmatismo su due piani diversi, davanti alla retina se miopico, dietro la retina se ipermetropico, uno davanti e uno dietro la retina se misto.

Nella Presbiopia non è possibile mettere a fuoco le immagini ravvicinate che vanno sempre a fuoco dietro la retina.

I difetti descritti sono più propriamente difetti di refrazione in quanto non si intendono patologici.

In senso generale un difetto visivo può invece essere conseguenza anche di una malattia oculare.